10 nuovi alberi

In occasione del decimo anniversario della fondazione di Retake Roma, il gruppo Piazza Bologna-Nomentano ha lanciato il progetto “Più siAMO più piantiAMO” dedicato al verde e alla sostenibilità. Grazie ad una raccolta fondi online promossa sui social network, abbiamo acquistato 10 alberi nuovi per il quartiere nomentano: 10 aceri campestri, alberi autoctoni del Mediterraneo, piantati in Via Oreste Tommasini nel mese di novembre in collaborazione con il Servizio Giardini di Roma Capitale.

L’iniziativa ha coinvolto commercianti e residenti di zona che si sono resi disponibili a innaffiarli per i primi due/tre anni in modo da garantirne la vita e la crescita dopo la piantumazione. Questo progetto sta contribuendo quindi a rafforzare il senso di comunità attraverso la cura del territorio e del bene comune, i cittadini hanno fatto rete e si mettono d’accordo per alternarsi nella gestione del patrimonio arboreo.

Abbiamo scelto Via Oreste Tommasini perché è una via ampia ma tra le più carenti di alberi nel quartiere. Quanto fa la differenza in estate avere ombra e qualche grado in meno per chi la percorre?
Investire in nuovi alberi significa migliorare la qualità dell’aria e della vita visto che producono ossigeno, riducono l’anidride carbonica e filtrano gli inquinanti urbani ma non solo: gli alberi aiutano a contrastare i cambiamenti climatici e prevenire il dissesto idrogeologico, riducono la temperatura urbana dai due agli otto gradi, possono ridurre del 30% il consumo di aria condizionata e far risparmiare il 20-50%dell’energia necessaria per il riscaldamento, forniscono habitat, cibo e protezione a piante e animali arricchendo così la biodiversità urbana, fanno bene alla salute fisica e all’umore.

Contiamo di replicare e ampliare il progetto il prossimo anno ripristinando le alberature mancanti in diverse strade del quartiere.
Partiamo da un approccio locale all’insegna di una visione globale, tutti insieme possiamo vincere la sfida del climate change!