ELEZIONI ROMA 2021

Le risposte dei candidati sindaco/a

Le elezioni amministrative 2021 rappresentano sicuramente un momento importantissimo per la città, la particolare congiuntura del PNRR e il Giubileo del 2025, potrebbero rendere disponibili i fondi necessari per il rilancio della città ma servono anche idee, visione strategica e coraggio.

Abbiamo quindi pensato di intervistare i principali candidati sindaci per conoscere il loro pensiero su alcuni dei temi che ci stanno più a cuore. Senza la pretesa di aver toccato tutti gli argomenti importanti, speriamo che questa nostra iniziativa possa aiutarvi a votare con una maggiore consapevolezza dei programmi e dei progetti.

A tutti facciamo i nostri auguri più sinceri perché, il futuro di Roma è nelle vostre mani. Siatene degni.

P.S.
Ovviamente abbiamo richiesto l’intervista anche ad Enrico Michetti ma ad oggi, non sono pervenute risposte. Qualora arrivassero, le metteremo subito on line

Domanda 1

Decentramento Amministrativo. Roma ha la necessità di una nuova governance che possa segnare un vero e proprio punto di rottura con il passato. L’amministrazione dei municipi, quella più vicina al cittadino, deve poter avere la possibilità di indirizzare non solo i capitoli di spesa ma l’operatività delle partecipate, ad esempio AMA, o della Polizia Locale. Quale è la sua opinione su questo punto?

Domanda 2

Gestione AMA 1. La gestione di AMA risente di molte criticità che hanno creato un sistema instabile e fragile. Quali sono le sue proposte nel breve e lungo termine per quanto riguarda l’intero ciclo dei rifiuti, dalla raccolta agli impianti?

Domanda 3

Gestione AMA 2. Se la criticità della raccolta dei rifiuti è l’argomento che manda fuori scala tutto il discorso sulla pulizia della città, è evidente che ci siano altre criticità impellenti. Cosa si impegna a fare per la regolare pulizia delle strade, magari ripristinando il lavaggio serale, e il diserbo dei marciapiedi?

Domanda 4

NAD. Sempre legato al discorso dei rifiuti, e più in generale delle discariche abusive, c’è il problema degli svuota cantine che a Roma rappresentano una piaga endemica. Queste attività sono non solo l’origine di discariche abusive e roghi tossici, ma anche fonte di lavoro nero, elusione di IVA e, se vogliamo, anche di concorrenza sleale. Il Nucleo Ambiente e Decoro della Polizia Locale di Roma Capitale ha fatto un ottimo lavoro, spesso in collaborazione con associazioni e comitati di cittadini, ma la sua azione è stata depotenziata dal fatto di avere un organico molto sottodimensionato. Quali sono i suoi propositi in merito?

Domande successive

Condividi!